Gianluigi Bodi recensisce “I romagnoli ammazzano al mercoledì” su Senzaudio e scrive:

Una cosa salta all’occhio fin da subito. Quello che avete tra le mani è, a mio parere, un romanzo del dialogo. Un romanzo che va avanti incrementalmente passando da un dialogo all’altro. E nel mezzo, dei brevi scatti, dei monologhi interiori che in realtà sono altri dialoghi portati avanti con te che ascolti, perché di fronte a ciò che dicono i personaggi di “I romagnoli ammazzano al mercoledì” non hai voglia di far altro che ascoltare. E il motivo è molto semplice, ti verrebbe voglia di giudicarli, ma sai che in questo modo giudicheresti un po’ anche le tue debolezze.

E commenta anche la copertina:

Una copertina che in un certo senso è un’icona al consumismo, al business sfrenato alla ricerca del soldo facile. Una copertina che vi svelerà il cuore del libro che custodisce, come il bravo giocatore di poker svela ad una ad una le proprie carte.

Ecco la recensione per intero.

Gianluigi Bodi recensisce I romagnoli ammazzano al mercoledì su Senzaudio