I romagnoli ammazzano al mercoledì recensito su Flanerì da Rosangela Muscetta:

[…] è una storia a tratti divertente, fatta di avventure da definire quasi come rocambolesche, ma che stimolano la riflessione sui quotidiani drammi esistenziali a partire dalle vicende di quattro personaggi giunti alla soglia degli –anta, molto diversi tra di loro sia per la professione che svolgono, che soprattutto per il carattere e il modo di vivere la vita. […] Vite molto diverse tra di loro che volteggiano, intrecciandosi e incastrandosi perfettamente, quasi con la cadenza di un brano da balera, mescolandosi e divenendo una vicenda corale, che inizia al giovedì e trova il suo apice nel mercoledì successivo, giorno in cui si apprende dalle statistiche che in Romagna si verifica un notevole incremento di omicidi. E tra speranze, paure e momenti di suspense i personaggi diventano, di volta in volta, vittime e carnefici, ora oppressi ora oppressori, risalendo insieme la corrente dei giorni.

Ecco la recensione.