Vargas utilizza uno stile incisivo, graffiante ed irriverente che riesce a coinvolgere in toto il lettore, mescolando con abilità momenti di suspense e tensione ad altri maggiormente ironici, infilando di tanto in tanto anche qualche punta di splatter, fino ad arrivare all’inaspettato finale.
Un’ottima prova, soprattutto per la creatività mostrata e per non essere caduto in nessun cliché.

Su Inkbooks Sara Bellodi ha recensito Una più del Diavolo di Lorenzo Vargas.

Leggi la recensione.