Domani inizia il Salone Internazionale del Libro di Torino e saremo presenti per la dodicesima volta. Ci trovate come al solito insieme agli altri Nuovi Editori Indipendenti (Miraggi, Neo, Arkadia), ma questa volta saremo all’Oval, stand W154-X155.

Quest’anno ci presentiamo con un look nuovo di zecca.
Negli ultimi mesi ci siamo rifatti il trucco, cambiando logo, copertine, formato dei libri. Abbiamo cercato nuove direzioni e nuovi percorsi, esattamente come fate voi quando scegliete le nostre storie.

Il vecchio logo Las Vegas finisce quindi negli archivi della memoria. Era stato creato nel 2007 e ci ha accompagnati per oltre un decennio. Come si può notare era ispirato al famoso cartello posto all’ingresso della città da cui abbiamo tratto il nostro nome. L’aggiunta delle ciliegie era un omaggio – non per tutti così esplicito – alle slot machine. Era molto colorato, molto pop, ma anche molto difficile da gestire…

Las Vegas edizioni 2007-2019

Riflettendo su quello che siamo diventati, ci siamo accorti che non ci rappresentava più. E che nel frattempo i nostri libri, ma anche la nostra comunicazione, si erano fatti più complessi, e alle luci di facciata si erano aggiunte molte ombre. (L’avrete notato anche se avete letto il nostro nuovo “chi siamo”). Ma allo stesso tempo volevamo creare una sintesi più efficace della nostra identità. Quindi nuove copertine, nuova impaginazione e soprattutto nuovo logo.

Eccolo qui, il logo che ci accompagnerà d’ora in poi. L’ha creato la nostra grafica Chiara Scavino ed è un’evoluzione di quello vecchio: restano le ciliegie, il rombo (che ora però è irregolare) e i pallini (ma solo cinque). Invece della moltitudine di colori, rimane soltanto il rosso.
Che ve ne pare?

Il nuovo logo di Las Vegas edizioni