Per chi come noi vive dentro una bolla – la bolla degli addetti ai lavori del mondo editoriale e peggio ancora la bolla degli addetti ai lavori che sta su Facebook – non è sempre facile capire come vengono percepite le case editrici dalla gente che ne sta al di fuori.
Un buon modo per uscire dalla nostra bolla è partecipare alla fiere, soprattutto a quelle locali e a ingresso libero, in cui il flusso di visitatori è spesso casuale.

Recentemente abbiamo partecipato a due eventi di questo tipo: Portici di Carta a Torino, che per noi è una bella e solida tradizione, e BookPride a Genova, a cui partecipavamo per la prima volta.
Abbiamo così identificato quattro categorie di persone.

  1. Gli addetti ai lavori, informatissima sulle case editrici più in voga e che però sembra avere una percezione distorta rispetto ai gusti medi del pubblico. Ci sono case editrici che per noi sono molto fighe ma che là fuori rimangono poco conosciute e quindi poco considerate, e altre che a noi sono quasi sconosciute ma che per vari motivi (di solito legati al territorio) risultano mediamente più appetibili e riescono a conquistare maggiore attenzione (e quindi vendite)
  2. I nerd editoriali, che sanno riconoscere i vari editori, hanno i propri preferiti e hanno una consapevolezza del mercato editoriale da veri appassionati. Purtroppo, c’è da dire, sono una minoranza
  3. I lettori poco consapevoli. Che magari leggono anche parecchio, ma seguendo le mode, le classifiche, i suggerimenti di amici e parenti. Ma che non fanno caso al fatto che dietro a un libro ci sia il lavoro di questo o quest’altro editore. Spesso si lasciano scoraggiare dalla novità e dal fatto di non aver mai sentito nominare gli autori non best-seller
  4. La gente casuale, che legge poco o non legge proprio. Che raramente si avvicina ai libri e quando lo fa spesso si mette sulla difensiva, cerca uno sconto o minimizza la difficoltà di pubblicare un buon libro (“lo potrei fare anch’io”)

Di tutto questo, e non solo, abbiamo parlato nella nostra diretta su Facebook:

Come vengono percepite le case editrici dalla gente là fuori? – S0203

Le fiere sono sempre un posto interessante per capire come vengono percepite le case editrici. Vi diciamo cosa abbiamo visto uscendo dalla nostra bolla. Diteci la vostra e condividete la diretta con i vostri amici.

Pubblicato da Las Vegas edizioni su Venerdì 25 ottobre 2019