Voglia di leggere?

Se spendi più di 29,90 € il corriere è gratuito.

Se acquisti il cartaceo l'ebook è sempre incluso! 

Esce la nuova edizione di “Casinò Hormonal” di Gianluca Mercadante: ecco perché l’abbiamo ripubblicato

Qualche anno Casinò Hormonal aveva fatto la sua prima apparizione come racconto in ebook.
Era stato subito un successo e Panorama non aveva mancato di segnalarlo.
La casa editrice, allora, aveva chiesto a Gianluca Mercadante di ampliare la storia e trasformarla in un romanzo. Detto fatto, il romanzo era pronto a scalare le classifiche, ma la sua disponibilità solo in ebook e col print on demand ne aveva un po’ tarpato le ambizioni.

Ma perché abbiamo deciso di pubblicare Casinò Hormonal?

Io, Casinò Hormonal l’avevo letto subito e mi era piaciuto non solo perché trattava con leggerezza un tema piuttosto complicato – l’erotismo e il mondo del porno – ma anche perché mi sembrava di ritrovare lo spirito e il tono dei romanzi degli anni Novanta che avevo tanto amato e che mi avevano convinto a buttarmi nella mischia letteraria.

Non era soltanto una mia impressione, perché a una presentazione torinese il relatore Andrea Demarchi (uno che di quel periodo era stato grande protagonista) aveva detto esattamente la stessa cosa: “Questo libro è innanzitutto un omaggio agli anni Novanta.
Ovviamente non è solo un reflusso di nostalgia ad avermi convinto che Casinò Hormonal meritava una seconda possibilità. Questa è una storia sufficientemente particolare da meritarsi un posto nel nostro catalogo. Parla di sesso, ma parla soprattutto di amicizia. Parla del mondo del porno, ma parla di tutti noi.

E poi Gianluca è un habitué della nostra casa editrice: questo è il quinto titolo che pubblica con noi.

Vedrete da voi se non valeva la pena di riunirlo insieme agli altri suoi libri.

A indirizzare la vita di Diego e Sandrino, due ragazzini della Vercelli degli anni Ottanta, è la scoperta casuale di un tesoro: una collezione di numeri del fotoromanzo pornografico SuperSex. Da quel momento i due amici si appassionano al genere e, una volta adulti, diventano stelle del cinema hard, Diego come attore e Sandrino come regista. Il loro successo raggiunge l’apice con le parodie dei film di 007 e non sembra arrestarsi.
Almeno fino a quando la celebrata virilità di Diego non inizia a perdere colpi e tutta la sua vita (professionale e familiare) rischia di andare in frantumi.
Ma forse è nel passato che Diego può trovare una soluzione ai suoi problemi…

0 commenti