La penultima città

di Piero Calò

Valutato 5.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

4,9915,00

In un futuro molto vicino, i Paesi dell’Occidente si sono uniti nella Giolla Unita e il denaro è stato abolito. A Torello si incrociano le vite di alcuni strani personaggi. Giona Paraponzi non lavora e passa le giornate a modellare il suo corpicino d’acciaio nella palestra di Tony e a fare i trenini dell’amore all’Hotel Gramsci, il bordello legalizzato. Nino Flora un lavoro lo cerca disperatamente e con scarsa fortuna. Michela Gang Bang è una ragazza bellissima ma con un segreto straziante che tenta, invano, di mettersi alle spalle. Serena è un concentrato di feromoni che ubriacano. Qualcosa di molto profondo unisce tutti quanti e portare alla luce il filo rosso che li lega potrà svelare perché a Torello ogni giorno, immancabilmente, scoppia una bomba. Ma soprattutto potrà trovare una spiegazione il mistero più grande: chi sono Questo, Codesto e Tale? Perché nessuno si ricorda più di loro?

Svuota
COD: N/A Categoria: Tag:

La penultima città

Autore: Piero Calò

Data pubblicazione: dicembre 2013

Pagine: 326

In un futuro molto vicino, i Paesi dell’Occidente si sono uniti nella Giolla Unita e il denaro è stato abolito. A Torello si incrociano le vite di alcuni strani personaggi. Giona Paraponzi non lavora e passa le giornate a modellare il suo corpicino d’acciaio nella palestra di Tony e a fare i trenini dell’amore all’Hotel Gramsci, il bordello legalizzato. Nino Flora un lavoro lo cerca disperatamente e con scarsa fortuna. Michela Gang Bang è una ragazza bellissima ma con un segreto straziante che tenta, invano, di mettersi alle spalle. Serena è un concentrato di feromoni che ubriacano. Qualcosa di molto profondo unisce tutti quanti e portare alla luce il filo rosso che li lega potrà svelare perché a Torello ogni giorno, immancabilmente, scoppia una bomba. Ma soprattutto potrà trovare una spiegazione il mistero più grande: chi sono Questo, Codesto e Tale? Perché nessuno si ricorda più di loro?

Rassegna stampa.

Anteprima.

Piero Calò è nato a Taranto nel 1969 e vive a Torino dal 1992. Nel 1999 ha pubblicato il saggio “Gola profonda – la pornografia prima e dopo Linda Lovelace” (Lindau), un’analisi del cinema underground e della rivoluzione sessuale in Italia. Nel 2010 è uscito il suo romanzo d’esordio “L’occhio di porco” (Instar Libri), nel 2011 ha partecipato alla raccolta di racconti “Sangu – racconti noir di Puglia” (Manni). Nel 2013 ha pubblicato “La penultima città” (Las Vegas edizioni). Gestisce una cartolibreria molto colorata, Emoticom.

  • Seguilo su:

La penultima città è stato recensito su Non solo Noir:

A tre anni dall’esordio con il pregevole L’occhio di Porco, Piero Calò torna in libreria con La penultima città, romanzo ferocemente distopico, atrocemente comico, realistico in maniera preoccupante; una narrazione preziosa e irriverente che trova la sua collocazione in una terra di confine posta da qualche parte tra il Pynchon de L’arcobaleno della gravità e il Will Self dell’intraducibile Book of Dave, tra l’incollocabile Antrim di Votate Robinson per un mondo migliore e le Memorie di un malato di nervi di Schreber.

Rassegna stampa

Ecco le ultime notizie su La penultima città:

1 recensione per La penultima città

  1. Valutato 5 su 5

    Viola (proprietario verificato)

    Uno stupendo romanzo distopico, uno stile particolarissimo e ipnotico, il grottesco si mischia al noir, il tutto condito con tanta ironia. Personaggi indimenticabili. Una vera chicca.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *